Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Amministrazione Trasparente » Altri contenuti » Accesso civico » Accesso civico "semplice" concernente dati, documenti e informazioni soggetti a pubblicazione obbligatoria

Menu di navigazione

Aree Tematiche

Accesso civico "semplice" concernente dati, documenti e informazioni soggetti a pubblicazione obbligatoria

di Lunedì, 04 Dicembre 2017 - Ultima modifica: Martedì, 30 Gennaio 2018
Contenuto dell'obbligo

Nome del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza cui è presentata la richiesta di accesso civico, nonché modalità per l'esercizio di tale diritto, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale e nome del titolare del potere sostitutivo, attivabile nei casi di ritardo o mancata risposta, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale.

Riferimenti normativi
Ai sensi della l.r. n. 10/2014 e ss.mm., art. 5, co. 1 e 3, d.lgs. n. 33/2013 e ss.mm.
Art. 3, co. 7-bis, l.p. n. 23/1992
Diritto di accesso civico semplice

L’accesso civico semplice è il diritto di chiunque di richiedere gli atti, i documenti e le informazioni che la Comunità della Valle dei Laghi ha l'obbligo di pubblicare sul sito ‘Amministrazione trasparente’, ove tale obbligo non sia adempiuto dall’amministrazione.

Modalità per l'esercizio dell'accesso civico semplice

La richiesta di accesso civico semplice va rivolta al Responsabile della Trasparenza della Comunità, utilizzando il modulo appositamente predisposto con le seguenti modalità (a scelta):

Se la richiesta di accesso non viene sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto, la stessa dovrà essere sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

L’accesso civico semplice è caratterizzato da:

  • assenza di limitazioni in ordine alla legittimazione soggettiva: la richiesta di accesso civico può essere formulata da chiunque;
  • assenza di obblighi motivazionali in capo al richiedente: chiunque formuli la richiesta non deve dare dimostrazione di un interesse diretto, concreto e attuale alla conoscenza del dato o documento;
  • gratuità del rilascio, salvo il rimborso del costo di riproduzione;
  • obbligo di conclusione del procedimento di accesso con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni (salva la possibilità di un suo prolungamento nei casi di notifica ad eventuali controinteressati).

Rimedi

Nei casi di diniego totale o parziale della richiesta di accesso civico o di mancata risposta entro il termine di trenta giorni, il richiedente può rivolgersi al titolare del potere sostitutivo. E’ inoltre prevista la possibilità di ricorrere al Difensore civico e al Tribunale regionale di giustizia amministrativa.

Riferimenti:

Responsabile della trasparenza: dott.ssa Cinzia Mattevi  

Titolare del potere sostitutivo: dott.ssa Stefania Biotti

telefono: 0462 – 340163  e-mail: stefania.biotti@comunitavalledeilaghi.tn.it

Regolamento sul diritto di accesso civico e documentale 

MODULO RICHIESTA ACCESSO CIVICO SEMPLICE

Con Deliberazione n. 264 dd. 29.12.2014 la Giunta della Comunità della Valle dei Laghi ha nominato Responsabile per l'esercizio del diritto di accesso civico, ai sensi dell'art. 5 del D.Lgs. n. 33/2013:

dott.ssa Cinzia Mattevi

Segretario generale della Comunità, nonchè Responsabile per la Trasparenza.

tel. 0461 340163 - int. 1

email: segretario@comunitavalledeilaghi.tn.it

MODULO RICHIESTA ACCESSO AL TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO