Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Politiche sociali e familiari » Piani e Progetti

Menu di navigazione

Aree Tematiche

Piani e Progetti

Immagine decorativa

Aprire la porta di casa, un'esperienza di bene per tutti!

Immagine decorativa

Promozione e gestione del progetto: Comunità Murialdo Valle dei Laghi.

Cos'è

"Bussola" si occupa del sostegno e dell'accompagnamento dell'adolescente nel suo percorso di crescita. Attivato in via sperimentale nel 2012, il progetto ha dato vita ad attività di vario tipo: spazi liberi dove poter fare i compiti, supporto allo studio individualizzato, gite e laboratori, attività di tipo aggregativo a partecipazione libera, supporto alla partecipazione attiva, formazione. Tutte le iniziative sono pensate per favorire la crescita serena dei ragazzi adolescenti e preadolescenti che vivono in Valle dei Laghi, favorendo il loro legame con il territorio.

A chi si rivolge?

Il progetto è destinato a ragazzi preadolescenti (11-13 anni) e adolescenti (14-18 anni) e relativi genitori, in collaborazione con l'Istituto comprensivo della Valle dei Laghi, gli insegnanti della scuola secondaria di primo grado e gruppi di volontariato e associazioni e gruppi di interesse.

Contatti

Referente del progetto: Monica Pisoni

email: comuni.chiamo@murialdo.taa.it​

Cell: 348 7593205

.

Per approfondimenti si invita a consultare il sito internet dell'Associazione

Immagine decorativa

Il “Centro per le Famiglie della Valle dei Laghi”, gestito da Comunità Murialdo, vuole essere punto di riferimento in grado di accogliere, ascoltare e valorizzare le famiglie in ambito relazionale, organizzativo ed educativo e promotore di diverse iniziative su tutto il territorio della Valle dei Laghi.

A chi si rivolge?

E' un luogo aperto a tutte le famiglie della Valle, in particolare con bambini dai 0 ai 6 anni, nel quale poter trovare, oltre a momenti di confronto, consulenza, scambio, anche servizi specifici di supporto ai genitori nei compiti di accudimento ed educazione dei propri figli.

Contatti

Coordinatrice del progetto: Monica Pisoni

Sede: Madruzzo (Lasino) - via Roma, 3

Orari di apertura: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 12.30.

Per info: tel. 0461564770 | cell. 3487593205 centrofamiglie@murialdo.taa.it

Centro per le famiglie della Valle dei Laghi (apre il link in una nuova finestra)

Immagine decorativa
Cos'è

Il Progetto di educativa territoriale Comuni...chiamo - Una Comunità che ha cura di sé, trova le sue radici nella ricerca intervento, denominata “Azione Minori” svolta in Valle dei Laghi negli anni 1998 e 1999, che ha visto coinvolti, su sollecitazione della Comunità Murialdo, fatta propria dall'allora Comprensorio C5 della Valle dell'Adige, vari soggetti tra cui i minori, le famiglie, gli insegnanti, le Associazioni che in Valle si occupano di minori, gli operatori dei servizi sociosanitari, le Parrocchie, le Amministrazioni Comunali e le forze dell’ordine. Con tale ricerca si è voluto innanzitutto esplorare e monitorare (attraverso dei questionari strutturati e dei focus group) il mondo dei bambini e dei ragazzi.

Dalla ricerca nasce Comuni...chiamo che agisce sul territorio della Valle dei Laghi secondo un'ottica di sviluppo di comunità intesa come processo in cui all'ascolto e alla comprensione dei problemi e bisogni sociali, segue l'attivazione delle risorse della comunità che in questo modo si prende cura di sé.

In questo contesto, i cittadini singoli, le associazioni, i gruppi e le reti informali di volontariato sono risorse preziose e insostituibili per garantire la tutela sociale grazie alla loro capacità di dare risposte tempestive e personalizzate ai bisogni che via via nascono sul territorio.

La strategia perseguita all’interno del progetto è quella della cittadinanza attiva: si tratta cioè di favorire la presa di responsabilità da parte dei cittadini, mettendoli nella condizione di “farsi carico” delle problematiche che li riguardano, al fine di attivare percorsi risolutivi comunitari. Il concetto di cittadinanza attiva, il cui nucleo sostanziale è rappresentato dal senso di responsabilità sociale, non può prescindere dal radicamento e dal senso di appartenenza alla comunità e trova nella comunità locale l’ambito privilegiato per la sua applicazione concreta.

Maggiori informazioni sono reperibili all'indirizzo http://murialdovallelaghi.wixsite.com/murialdo/comunichiamo.

.

Contatti

Referente del progetto: dott.ssa Veronica Sommadossi

email: comuni.chiamo@murialdo.taa.it

cell: 328 6525724

Immagine decorativa

Promozione e gestione del progetto: Comunità Murialdo Valle dei Laghi.

Cos'è

A fronte della sempre maggiore presenza anche in Valle dei Laghi di persone e famiglie di migranti, e dato come punto fermo, che a tutti devono essere garantiti i diritti e forniti i servizi conseguenti, non si può trascurare il fatto che spesso la presenza di migranti può generare nella popolazione nativa insicurezza e paura, e diventare un elemento che destabilizza la convivenza.

Il percorso che allora è possibile intraprendere prevede due piste:​
- stare a fianco dei migranti nel loro percorso di inserimento;
- stare vicino a chi vive questo cambiamento con difficoltà, garantendo ascolto e sostegno.

E' fondamentale farsi carico della comunità nel suo insieme, per favorire la convivenza sociale in modo che vengano riconosciuti i diritti ed i bisogni di tutti.

Affrontare la questione con un approccio di sviluppo di comunità significa coinvolgere in modo attivo i cittadini per affrontare insieme i problemi e sperimentare strategie efficaci per risolverli.
Nelle comunità locali i nativi reagiscono alla presenza di migranti in modo differenziato e fra loro è possibile che vengano a crearsi dinamiche conflittuali e alleanze, attese e pretese, inviti e rifiuti, successi e delusioni.
Diventa allora centrale il lavoro “dentro” e “fra” le comunità per mediare i conflitti e far crescere un senso di appartenenza comune capace di portare le persone ed i gruppi a partecipare in modo attivo alla vita comunitaria, a collaborare per il bene comune, a prendersi cura e a sviluppare le risorse comunitarie.

A chi si rivolge?

Il progetto vuole coinvolgere in modo attivo e partecipato i cittadini nativi e migranti dei Comuni della Valle dei Laghi, con una particolare attenzione ai giovani, alle donne, agli anziani, alle persone di riferimento nelle comunità locali, alle istituzioni ed al mondo delle associazioni.

Contatti

Referente del progetto: dott.ssa Elda Tugu

email: comunitapiu@murialdo.taa.it​

Cell: 346 8662650

.

Per approfondimenti si invita a consultare il sito internet dell'Associazione

Immagine decorativa

Promozione e gestione del progetto:

Associazione provinciale per le Dipendenze patologiche (A.p.D.p.) Onlus.

Mission

L’A.p.D.p. è un’associazione-onlus il cui fulcro fondante è la famiglia con le sue dinamiche relazionali e nasce per accogliere, sostenere e indirizzare chi incontra direttamente o indirettamente problemi legati alle dipendenze. L’associazione lavora quindi su due binari:

  • il supporto delle persone che manifestano una dipendenza;
  • la presa in carico della famiglia, intesa come risorsa fondamentale di ogni individuo.

Attività

L’Associazione svolge un ruolo attivo in funzione del supporto delle famiglie con figli che hanno problemi di dipendenza. In particolare, in collaborazione con la Comunità della Valle dei Laghi gestisce colloqui di sostegno, orientamento e approfondimento non solo per chi manifesta una dipendenza, ma anche per le famiglie.

.

Contatti

Queste attività si svolgono tutto l’anno su appuntamento a Lasino, presso il Centro per le Famiglie (Via Roma 3, Madruzzo), per permettere a tutte le persone della Comunità di trovare un punto di riferimento sul territorio, nel massimo rispetto della privacy di ognuno. Il servizio è gratuito.

telefono: 380.2668817

posta elettronica: apdp@email.it

.

direttore: dott. Andrea Bortot

coordinatrice: dott.ssa Marilena Zeni

Immagine decorativa

Promozione e gestione del progetto: Associazione di volontariato Oasi Valle dei Laghi.

Destinatari del progetto sono persone diversamente abili residenti in Valle dei Laghi alle quali vengono offerte positive occasioni di socializzazione, svago e tempo libero nella e con la comunità di appartenenza.

Obiettivi

Per le persone diversamente abili
- Favorire momenti di socializzazione svago e tempo libero
- Promuovere e organizzare nel concreto occasioni di divertimento per costruire il senso dell'amicizia

Per le famiglie
- Garantire momenti di "respiro"
- Organizzare attività di supporto e sostegno tramite momenti di coinvolgimento diretto di genitori e fratelli

Per i volontari
- Incoraggiare il senso di appartenenza all'organizzazione e lo spirito di operare in gruppo tramite linee di azione e obiettivi condivisi
- Dare sostegno e supporto nell'operato quotidiano

Per il territorio
- Sensibilizzare la Valle dei Laghi rispetto alla dimensione della diversa abilità, riuscendo a dare sempre maggiore visibilità all'operato e alle attività ordinarie dell'Associazione
- Creare rete con le realtà associative della zona, gruppi formali e informali, enti privati e pubblici, con la convinzione che, proprio attraverso il supporto e lo scambio reciproco, si può lavorare assieme per il miglioramento della qualità di vita e per una crescita e un benessere comunitari.

Per approfondimenti si invita a consultare il sito internet dell'Associazione.

Immagine decorativa

Il progetto "Posso venire a casa tua?" nasce dall'esperienza di alcune Municipalità della Valle dei Laghi che negli scorsi anni hanno attivato un intervento di socializzazione a domicilio.

Dal 2014 questo intervento è sostenuto con finanziamenti dell'Agenzia del Lavoro, dei Comuni aderenti e della Comunità di Valle.

Risponde all'esigenza di garantire compagnia e socializzazione a persone che sono prive o che hanno una ridotta rete familiare e scarse capacità o possibilità di socializzazione e di aiuto in piccole commissioni o lavori della quotidianità e nel contempo risponde anche all'esigenza di occupazione lavorativa per persone che trovano maggiore difficoltà ad entrare o rientrare nel mondo del lavoro.

Per informazioni sulle modalità di accesso al servizio è necessario concordare un appuntamento con gli Assistenti sociali al n. 0461 340163 o tramite mail segreteria.sociale@comunita.valledeilaghi.tn.it.

Immagine decorativa

Promozione e gestione del progetto: Associazione di volontariato Oasi Valle dei Laghi.

Destinatari del progetto sono persone diversamente abili per le quali, dall'esperienza maturata nell'ambito dei progetti Talea e Mixabile, si propone un percorso di inclusione e inserimento nel contesto di vita abituale, tramite lo svolgimento di attività comuni di vita quotidiana. Attualmente il progetto coinvolge 11 persone.

Obiettivi

- Favorire processi di inclusione sociale delle persone con disabilità nel contesto di appartenenza, attraverso percorsi che mirano alla visibilità sociale
- Qualificare e differenziare l'offerta dei servizi a favore delle persone con disabilità, attraverso la proposta di percorsi d iintegrazione sociale nel territorio, in termini integrativi o sostitutivi ai servizi semi-residenziali con sede fuori Valle
- Sperimentare e potenziare percorsi di cittadinanza attiva che vedano come protagonisti le persone con disabilità, non solo in qualità di fruitori di interventi ma protagonisti attivi e diretti nella gestione di spazi e di attività nel territorio
- Offrire alla persona disabile la possibilità di accrescere abilità sociali e di autonomia legate alla vita quotidiana (spostamenti, fare la spesa, cucinare, organizzare attività e spazi, ecc.) sperimentandosi all'interno di una dimensione di gruppo
- Promuovere la conoscenza e il coinvolgimento della comunità in forma singola e associata

Sede del progetto presso la Canonica di Lasino.

Immagine decorativa

Promozione e gestione del progetto: Associazione di volontariato Oasi Valle dei Laghi.

Destinatari del progetto sono persone diversamente abili residenti in Valle dei Laghi e persone in difficoltà segnalate dal Centro di Salute Mentale di Trento, allo scopo di offrire e pianificare occasioni di inclusione ed integrazione sociale nella Comunità di appartenenza e attuarli in collaborazione con quest'ultima.

Obiettivi

- Offrire occasioni di integrazione e inclusione sociale e opportunità di socializzazione, il più possibile normalizzanti
- Raggiungere massimi livelli di autonomia nelle attività svolte
- Garntire momenti di respiro per le famiglie
- Sensibilizzare il territorio e la Comunità

Per approfondimenti si invita a consultare il sito internet dell'Associazione.